Un anno di epidemia Covid-19

In breve: i dati di un anno di epidemia nel dx Po dx Secchia (MN)

Nell’articolo precedente Covid-19 nel destra Po, destra Secchia si era fatto il punto della situazione epidemica fino al mese di luglio 2020.
I dati dei contagi, che sembravano in miglioramento, sono successivamente aumentati per l’ondata autunnale e quella primaverile.

Il grafico qui sotto mostra come i contagi sono ripresi nelle scorse stagioni, tra lockdown e parziali aperture.
Ultimamente, aprile ’21, sono in frenata, anche per effetto delle vaccinazioni degli anziani con i centri di somministrazione ospedalieri e quelli sparsi sul territorio.

Grafico dell’aumento mensile dei contagi nei nostri 10 Comuni

Come si può notare i 3 mesi che sono stati interessati da un forte aumento dei contagi sono stati: Marzo 2020, Novembre 2020 e Marzo 2021. Ci ricordiamo bene quei periodi caratterizzati da una vera e propria esplosione dei casi.
Ogni Comune è rappresentato da un colore. Passando con il cursore sulle colonne si visualizza lo scarto (aumento) dal mese precedente.
Il dato di Aprile 2021 è parziale, augurando che il trend mantenga la decrescita dei valori attuali.

Percentuale dei contagiati per ogni Comune

% contagi per Comune

La media dei contagi dei 10 comuni è del 6,90 % sul totale della popolazione, leggermente più bassa della provincia e della regione, ma ultimamente in allineamento.
Nel momento in cui scrivo la provincia di Mantova, insieme a quella di Sondrio, è quella che ha i valori dei contagi più elevati in regione, ancora sopra i 200 contagi settimanali ogni 100.000 abitanti.

fonte: Sky TG 24

I decessi nell’anno 2020

Estrapolando i dati ISTAT relativi ai 10 Comuni, la media dei 5 anni, 2015-2019 per tutti i decessi, risulta 472 (dato arrotondato all’unità).
Nel 2020 sono stati, invece, 588, quindi 116 in più, corrispondenti a una percentuale maggiore del 19,7% .
Tutta la provincia di MN ha avuto un incremento del 19,9 %.

I dati riportati sono tutti i decessi (Covid-19 e NON Covid-19) ma, come si può notare, i valori che si scostano maggiormente dalla media degli anni precedenti sono quelli relativi ai Comuni che hanno strutture RSA, dove gli ospiti hanno necessariamente la nuova residenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *