A MANTOVA LA GIORNATA CONCLUSIVA DEL CORSO SUL RECUPERO DEI BENI CULTURALI

Lunedì 26 settembre si è concluso a Mantova, nella splendida cornice del Castello di San Giorgio, il percorso formativo regionale inerente il recupero dei beni culturali a seguito di calamità naturali.

La nostra città, ricca di arte, si è ben prestata alla parte finale del corso, ovvero quella pratica, che ha permesso ai partecipanti di toccare con mano, insieme ai Carabinieri e al personale del Ministero della Cultura e di Regione Lombardia, le attività che devono essere svolte per la salvaguardia delle opere d’arte.

Presenti, per un supporto logistico e di fornitura pasti, Protezione Civile Oglio Po ODV, Torre d’Oglio protezione civile e AVPC Terre dei Gonzaga.

Fonte: CCV Mantova

Terminato con successo il corso AIB di 1° livello

Oggi, domenica 11 settembre, quattro nuovi volontari hanno concluso positivamente il corso aib di 1° livello!

Rappresenta la prima base formativa in materia di antincendio boschivo e vengono fornite le informazioni necessarie per svolgere attività di previsione, prevenzione, di lotta attiva contro gli incendi boschivi e le nozioni per essere elitrasportati.

I volontari sono stati impegnati tutta la giornata, e per tre giorni consecutivi, con lezioni teoriche ed attività pratiche.

Volontariato di Protezione Civile è questo, si studia, ci si addestra e si opera, non ci si inventa. Organizzazione e formazione sono alla base.

Grazie agli organizzatori e ai formatori ANA per il corso!

I nostri corsisti, i volontari Paolo, Daniela, Ernesto e Luca
Nuovo pick-up polivalente!

Crescere sempre, fermarsi mai!

Grazie al Comune di Quistello che ha partecipato al bando di Regione Lombardia, permettendoci così di ammodernare il parco automezzi investendo sul futuro!

L’automezzo ovviamente andrà a beneficio di tutti i Comuni con noi convenzionati: Quingentole, San Giovanni Del Dosso, San Giacomo Delle Segnate, Schivenoglia, Borgo Mantovano, Poggio Rusco, Magnacavallo, Borgocarbonara, Sermide e Felonica e della Colonna Mobile Provinciale.

fonte Gazzetta di Mantova

Articolo tratto dalla Gazzetta di Mantova del 22 Agosto 2022:

La polizia locale di Quistello ha un nuovo veicolo e anche un drone

Le acquisizioni del Comune grazie ai bandi regionali. Un altro automezzo è stato assegnato in comodato d’uso alla protezione civile

QUISTELLO. A Quistello sono arrivati due nuovi mezzi e un drone. Uno dei mezzi e il drone per la polizia locale e l’altro mezzo per la protezione civile. Nei giorni scorsi i veicoli sono stati inaugurati e consegnati.

Si tratta di mezzi ottenuti con bandi regionali che hanno permesso di rinnovare il parco autoveicoli per il controllo e la sicurezza del territorio. Un primo bando che prevedeva cofinanziamenti per l’acquisto di dotazioni tecniche e strumentali destinate alla polizia locale è servito per l’acquisto di un nuovo mezzo, un Ford T-Custom, allestito con tutto il necessario per il controllo del territorio, essendo il precedente mezzo adibito ad ufficio mobile piuttosto obsoleto. «Sempre nell’ambito dei controlli e della sicurezza, nello stesso bando era possibile inserire strumentazioni destinate al controllo del territorio ed essendo il nostro particolarmente ampio, con lunghi tratti di arginature fluviali e grandi golene, si è ritenuto di inserire l’acquisto di un drone per attività di polizia edilizia e ambientale, per ricerca, soccorso di persone e per controlli di sicurezza idraulica» ha spiegato il sindaco Gloriana Dall’Oglio. Il cofinanziamento regionale per ufficio mobile e drone è stato pari al 40% della spesa totale che ammontava a quasi 52mila euro.

Con un secondo bando che prevedeva l’erogazione di contributi per l’acquisizione di mezzi di trasporto ad uso esclusivo di protezione civile, il Comune ha potuto acquistare un nuovo mezzo, completo di allestimento di base, destinato prioritariamente al servizio antincendio. Il mezzo è stato messo a disposizione, in comodato d’uso gratuito, alla locale associazione di volontariato protezione civile Terre dei Gonzaga che, in convenzione, segue il territorio di Quistello. In questo caso il cofinanziamento ha coperto il 90% della spesa di 39mila euro.

GIORGIO PINOTTI